Slowmusic
Grazie a tutti anche per il sostegno, il prossimo appuntamento sarà martedì 6 luglio 2021
Slow music
Martedì 6 luglio 2021 - ore 21.00

BELLANÖVA (Belle notizie delle Quattro Province) - Italia

Nelle valli dove si incrociano le province di Genova, Alessandria, Pavia e Piacenza, è presente un cospicuo repertorio tramandato oralmente di balli e di canti, in cui domina l’inconfondibile suono del piffero, un oboe popolare tipico della zona. (letteralmente bella növa, bella notizia) è un quartetto che elabora il repertorio di tradizione strumentale e vocale “delle 4 province” attraverso la scrittura di Marcello Fera, proiettandolo in una nuova dimensione espressiva. Oltre alle elaborazioni propone anche nuove composizioni nella prospettiva di un rapporto vivo e fecondo tra il dettato tradizionale e una personale poetica compositiva. Oralità e scrittura, antico e nuovo convivono in questa formazione che affianca alle ance di piffero e fisarmonica gli archi di violino e violoncello. Rifacendosi al nome che porta si può dunque dire che la bella notizia sia qui la conferma che musica possa essere declinata in mille modi diversi, quanti sono gli uomini e le comunità umane che la esprimono.

Stefano Valla: piffero, voce
Daniele Scurati: fisarmonica, voce
Marcello Fera: violino, arrangiamenti
Nicola Segatta: violoncello

Bellanöva
Venerdì 16 luglio 2021 – ore 21.00

IN THE SPIRIT Rockabilly e altro (Svizzera)

eccezionalmente il gruppo suonerà Piazza Cunvent a Monte Carasso.



Composta da 10 musicisti, In The Spirit è una banda di strada con sede in Vallese. Sul palco, in strada, in salotto o in cima ad un grattacielo, IN THE SPIRIT vi porterà nel suo folle mondo musicale. Guidati dalle loro esplosive percussioni di chitarra, i musicisti creano un'atmosfera festosa e fuori dal comune. Lasciate che questa banda di ottoni e chitarristi vi prenda a bordo e vi sorprenda senza indugio con il loro folle vortice di suoni funk, rock, ska o jazz....

Frédéric Mivelaz, Sébastien Derivaz, Paul Charbonnet: tromba
Thomas Meier: eufonimu
Serge Vuadens, Eric Udriot: trombone
Marc Amard: chitarra
Cyril Ogay: Susafono
Blaise Fournier, Eddy Blondey: percussioni

In the spirit
Martedì 27 luglio 2021 – ore 21.00

VIZÖNTÖ (Ungheria)

Vizöntö, in lingua magiara ungherese significa Acquario.


Senza alcun dubbio Vizöntö è uno tra i più importanti gruppi in Europa tra quelli che costruiscono il loro repertorio attingendo dalla musica popolare, dunque dalla tradizione. Il quartetto piombò letteralmente come una meteora sulla scena europea del folkrevival alla fine degli anni settanta. Sin dalle primissime tournée fuori dall’Ungheria e con la pubblicazione dei primi due LP (ormai rarità da collezionismo) ha fatto sensazione con una musicalità potente arricchita da un vasto e inusuale parco strumentale, con la modernità dei propri arrangiamenti e la qualità delle architetture melodiche, ma soprattutto con l’abilità di coniugare musica tradizionale e musica d’ascolto moderna. Il loro terzo album Mélyviz (trad: Acqua Profonda) consacra lo stile inconfondibile dei Vizöntö, precedendo con le proprie composizioni di almeno un decennio l’esplosione del fenomeno della musica ‘ethno’ o ‘world’. Negli anni ’80 e ’90 i Vizöntö girano il mondo intero suonando in festival, teatri e club di ogni dimensione, riscuotendo unanimi ed entusiastici consensi da Mosca a Vancouver, in Inghilterra come in Italia. Al loro attivo una decina tra LP e CD pubblicati, tra cui Villanypasztor (trad: pastore elettrico), che è anche diventato un film musicale e che a Mosca ha vinto un Grand Prix.

Janos Hasur: violino, viola, voce
Géza Fabri: voce, chitarra, kobsa, ud
Béla Agoston: cornamusa, clarinetti, fujara, voce, percussioni
Tamòs Vàlyi Nagy: contrabbasso, percussioni, fisarmonica, voce

VIZÖNTÖ
Martedì 10 agosto 2021 – ore 21.00

BEVANO EST Fuori dell’autostrada-(Italia)




Bevano è uno dei pochi fiumi che nasce ai piedi delle colline romagnole, accoglie a sé le acque di tanti fossi e torrenti, arriva al mare sfociando in una zona costiera ancora incontaminata. Bevano est è un’area di servizio sull’autostrada, rappresenta l’idea del “non luogo”, un posto quasi fuori dalla realtà, dove s’incontrano e si sfiorano materiali umani di ogni genere. Bevano Est è un progetto musicale che pulsa dal 1991 e attraverso l’uso di strumenti acustici e della tradizione, propone un mischio di sonorità, ritmi e melodie, catalizzate dal semplice desiderio di comunicare in un modo originale e riconoscibile che traversa le consuetudini. Non c’è necessità di un’appartenenza stilistica ma l’orgoglio di affermare un’individualità consapevole, curiosa ed accogliente. La loro musica è suonata con l’anima e con il corpo, con la dolcezza e con la rabbia, con la gioia e la malinconia. La loro musica è semplicemente ….musica.

Stefano Delvecchio: organetto diatonico, voce
Davide Castiglia: violino
Giampiero Cignani: clarinetto, clarinetto basso

Bevano Est
Martedì 17 agosto 2021 – ore 21.00

MEILHAC STRING BAND (Francia-Inghilterra)




Puramente acustica, questa String Band si ispira allo spirito e al suono di gruppi come i Mississipi Sheiks o la Menphis Jug Band. Il repertorio spazia dal blues al bluegrass, inclusa la musica di Ol’Time. Le creazioni originali si mescolano ad adattamenti tradizionali in cui danno libero sfogo al loro talento. Si sono esibiti in festival blues e folk con Big Joe Williams, Blind Gariy Davis, Bill -Monroe, Alexis Korner, Stephen Stills o Rory Gallager. Alcuni accompagnano Eric Bibb o Charlie Mc Coy. Il Meilhac dtring Band è un gruppo francoinglese che rinnova la tradizione delle orchestre ad archi il cui repertorio è all’origine del blues, del Jazz e della Country-Music.

Chris Lancry: chitarra, armonica bocca, voce
Percy Copley: mandolino
Gilles Michel: bass, chitarra

MEILHAC
Martedì 24 agosto 2021 – ore 21.00

“ PIAZZA POMEE ” Omaggio a Sergio Maspoli (Svizzera)




Piazza Pomée è il nome di una piazza di Morcote, il paese in cui abitava Sergio Maspoli, che dà il nome al gruppo musicale. Il figlio Nicola ha musicato alcune poesie del padre arrangiandole poi con tutti i musicisti della band. Le atmosfere musicali che accompagnano le poesie di Sergio Maspoli sono caratterizzate da una miscellanea di stili musicali: folk, blues, rock, country, jazz. Questo perché Nicola, oltre ad aver rispettato pienamente i testi del padre, ha voluto anche lasciare spazio ai vari stili musicali portati da tutti i componenti del gruppo e che convivono quindi all’interno delle canzoni.

Nicola Maspoli: chitarra e voce
Michela Dominici: fisarmonica e voce
Giotto Piemontesi: pianoforte
Bixio Stefanoni: basso
Max Dega: chitarra elettrica
Peo Mazza: batteria

PIAZZA POMEE
Torna su

2021 con il sostegno di:


graficadidee.ch